venerdì 10 settembre 2010

Finite le ferie


Scusate la lunga assenza ma in effetti quest'anno le ferie sono state piu' intense del previsto(meno male).
Comunque mi riprometto di continuare a postare appena posso.
Nel frattempo un caloroso saluto a tutti i miei sostenitori fissi e non ;-)

domenica 21 marzo 2010

Masterizziamo GRATIS anche su Win Vista e Seven

Con Ashampoo Burning Studio 2010 possiamo masterizzare e copiare CD DVD ed i nuovi Blue ray compatibilmente con Windows Vista e Win 7....Gratis

Se volete un programma per masterizzare affidabile, semplice ma soprattutto gratuito Ashampo Burning Studio 2010 è quello che fa per voi.
Per ottenere una copia gratuita del programma basterà registrarsi velocemente su questo link e dopo aver scaricato il programma installarlo selezionando l'opzione "get full version key" che vi verrà comunicata appena vi loggate sul sito tramite un link che vi arriverà per email.
Il programma risulta davvero semplice, con possibilità di impostarlo in lingua italiana e dalla grafica accattivante con delle piacevoli animazioni in fase di burning.

Le sue caratteristiche:
  • Permette la realizzazione di backup
  • Rip di musica dai CD musicali, generando MP3 da masterizzare su CD, DVD o Blu-ray
  • Masterizza qualsiasi tipo di file anche su riscrivibili o in multisessione
  • Creazione di DVD video, Video CD (VCD) e Super Video CD (SVCD) partendo da qualsiasi file video (supporta anche il formato QuickTime).
  • Possibilità di creare copie modificate di dischi esistenti
  • Copia CD, DVD e Blu-ray disc
  • Anteprima con audio dei film DVD da masterizzare.
  • Masterizza/Crea file imagine ISO, CUE/BIN e ASHDISC (formato Ashampoo)
  • Creare copertine dei dischi masterizzati
Inoltre è compatibile con windows XP,Vista e Seven (windows 7)
Che altro pretendere a questo prezzo? ;-)
Buon backup!

martedì 16 marzo 2010

Windows 7 : Quali novità? Conviene installarlo?

E' ormai da qualche mese che ha fatto capolino tra gli scaffali dei negozi, molto più in sordina delle versioni precedenti, l'ultima creazione di mamma Microsoft ovvero Windows Seven (per gli amici Win 7) vediamo le novità.

Dopo l'esperienza abbastanza traumatizzante (come un po' tutti credo) vissuta con Windows Vista ero abbastanza scettico nei confronti del suo successore SEVEN ed ho indugiato abbastanza a lungo prima di installarlo.Devo dire che dopo aver installato la versione a 64Bit, su un computer non proprio nuovissimo (pentium 4 3Ghz 1gb Ram) sul quale Windows XP girava abbastanza dignitosamente, mi sono ricreduto subito.

Già dalla fase d'installazione, snella e semplice, ci si accorge che non si ha davanti una mera continuazione di Windows Vista, ma un bensì di un prodotto riprogettato nella sua interezza.L'installazione è stata davvero rapida:meno di 25 minuti;un'altra graditissima sorpresa è stata quella di vedere il computer pronto a lavorare fin da subito, infatti Windows 7 ha riconosciuto tutte le periferiche e installato automaticamente i drivers opportuni inclusi sul DVD.
La sensazione e' di avere un Pc più scattante e reattivo e le performance generali sono ottime,l'interfaccia grafica, inoltre, e' sobria e gradevole.Un'altro miglioramento apprezzabile è il tempo di avvio del computer: dopo i messaggi post bios la macchina è pronta a lavorare dopo soli 20-30 secondi, addirittura prima di WinXp!!
Stesso discorso per la chiusura del sistema:tempi davvero rapidi, a dispetto di come ci aveva abituato windows vista.
Tra le novità principali troviamo la nuova barra che adesso svolge un ruolo centrale nell'utilizzo del computer, infatti presenta sotto forma di icone i programmi aperti e al passaggio del mouse visualizza un'utile anteprima delle sue schede o istanze.
L'aspetto grafico e' gradevole con ottimi effetti di trasparenze e le icone sono generalmente più grandi ottimamente adattate alle nuove, più alte, risoluzioni dei monitor LCD in più il desktop adesso offre la possibilità di usare dei temi personalizzati e degli sfondi multipli che dissolvono piacevolmente ad intervalli di tempo regolabili.Ottimo abbinamento con Windows security essentials, un pacchetto antivirus GRATUITO, realizzato dalla Microsoft che si fonde perfettamente con WIN7 senza precluderne le prestazioni.
La compatibilità con i programmi "principali" è ottima ed è addirittura disponibile una modalità "emulazione win XP" per i programmi incompatibili.
La versione che ho provato era a 64Bit e devo dire che la cosa non ha suscitato problemi solo alcuni siti in flash aperti con la versione di Internet explorer a 64 presentavano problemi ma fortunatamente Internet explorer viene fornito in duplice versione 32 e 64Bit.
Per l'appunto mi sento vivamente di consigliare (PC permettendo) la versione di Win 7a 64 BIT, in quanto applicativi e driver a 32 bit stanno scomparendo sempre più velocemente tant'è vero che la prossima versione di "Windows 8" (nome in codice MIDORI) sarà disponibile soltanto nelle versioni a 64 e 128 Bit.
Prova passata quindi per l'ultimo di casa Microsoft e quindi mi sento vivamente di consigliarvelo.
Installatelo se ne avete la possibilità valutando sempre la macchina destinataria.
Windows 7 può risultare anche un'ottima sostituzione per dare smalto ad un portatile (abbastanza recente sempre) che arranca con l'elefantiaco vista.
Concludendo con SEVEN Microsoft centra il punto dà un segnale di discontinuità col passato e realizza finalmente un sistema operativo veloce, stabile e completo già dalla prima release il mio consiglio, quindi, è quello di installarlo tranquillamente su macchine che hanno almeno 1Gb (meglio se 2) di ram e processore almeno P4 3Ghz o dual core.

sabato 13 marzo 2010

PC allagato e bagnato cosa fare?

Vi si e' mai allagata casa? Un rubinetto aperto... o la pioggia imperterrita è arrivata nel garage seminterrato o peggio vi si e' alluvionata la sede aziendale,tutti i computer hanno preso acqua e siete il responsabile dei sistemi informatici ?

Purtroppo in questi disastri i case dei PC, che di solito hanno il brutto vizio di trovarsi per terra, sono i primi a subirne le conseguenze.Io dal mio canto mi posso ritenere un esperto in merito perchè l'azienda in cui lavoro ha subito ben 2 allagamenti in meno di 6 mesi a causa delle alluvioni, ovviamente la prima volta e' stata una tragedia PC, gruppi di continuità e multiprese completamente fuori uso.
Molte unità centrali non avviavano completamente altri invece sembravano, inizialmente, funzionare perfettamente per poi morire del tutto dopo 8-15 giorni ma cosa succede quando un PC o apparecchiatura elettronica si bagna?Si può rimediare?E come?Il problema di per se non e' l'acqua in quanto tale ma della corrosione che essa genera lentamente e/o dei residui che lascia inesorabilmente sulle piste tra le saldature.
La prima operazione da fare ovviamente e' di scollegare la rete elettrica e mettere le unità all'asciutto in sicurezza, ad emergenza finita,poi, non COLLEGARE ASSOLUTAMENTE all' elettricità l'apparecchio neanche per vedere se funziona anche se sembra asciutto o lo avete lasciato ad asciugare per 2 giorni.Di regola meno tempo restano a mollo e più possibilità ci sono di recuperarlo.Smontate tutto quello che siete in grado di smontare e rimontare senza fare danni (ovviamente non sotto tensione), staccate i connettori (ci sarà sicuramente dell'acqua dentro) rimuovete le schede, la batteria tampone (quella tonda tipo per orologi) e con un po di carta da cucina delicatamente assorbite quanto più possibile.Ora armatevi di phon e iniziate ad asciugare quanto più potete mi raccomando non troppo vicino perché il calore danneggia i componenti in silicio o peggio potreste dissaldare qualcosa quindi tenete il phon alla giusta distanza e muovetelo in continuazione magari toccate con le dita le zone trattate per controllarne la temperatura e umidità.Fatta questa operazione bisogna ripulire le piastre perché l'acqua non e' mai pulita (solitamente) e contiene polveri e residui che si fissano sulle schede inficiandone il corretto funzionamento, l'operazione di pulizia la faremo con uno spray pulisci-contatti per l'elettronica:
spruzzare abbondantemente nelle parti più nascoste nei connettori e gli slot e magari con un pennello asciutto aiutiamolo a penetrare in tutti gli anfratti delle schede.
Ora bisogna debellare l'acqua perché corroderà (portando insorabilmente alla morte) le piste in rame ho trovato uno spray idrorepellente che ha del miracoloso il WD40 che tra l'altro è anche anticorrosivo ed isolante, costa poco e si trova dappertutto.Lo applicate come il pulisci contatti aiutandolo con un pennello.Dopo averlo fatto agire per 3-4 ore rimuovetelo con carta assorbente operazione alquanto fastidiosa perché il WD40 e' oleoso quindi non lo toglierete mai del tutto ma cercate di toglierne il più possibile.
Rimontate tutto e lasciate ad asciugare con i pannelli aperti per altri 3-4 giorni in un ambiente asciutto.Io ho potenziato l'asciugatura favorendo l'evaporazione utilizzando una lampadina accesa da 60W puntata a poca distanza (ma non troppa) sopra l'apparecchio.
Se avete fatto tutto bene dovrebbe ripartire tutto come se nulla fosse successo.
Se il PC non si avvia potreste provare a rismontare e ripetere tutto da capo oppure rimettere ad asciugare e ritentare l'accensione dopo qualche giorno (a volte fanno così).Con questa mia "procedura" posso dire di aver recuperato tutte le multiprese, e 5 PC sui 7 (di cui uno è morto postumo..lo avevano acceso subito e andava ma poi...) bagnati fino a 40 centimetri per il resto a volte è questione di fortuna.
Spero di esservi stato utile.
Buona fortuna.

Guida: Creare una suoneria personalizzata per IPHONE





E' vero l'IPHONE per gli InforManiaci è il telefono top per eccellenza e' bello, robusto, tecnologico e riesce a supplire più che discretamente alla mancanza di un Pc quando siamo fuori di casa e non abbiamo voglia di portarci dietro il portatile.

Di lui se ne sono dette di tutti i colori, alcuni ,faziosamente, ne enfatizzano eccessivamente i (pochissimi) difetti.Ma l'iphone è l'iphone è un mito un istituzione e noi l'amiamo comunque così com'è.Una cosa che mi ha dato noia e' il fatto di non poter "ufficialmente" inserire una suoneria personalizzata dalle raccolte dei brani.Ufficialmente... questo perchè esiste un trucchetto (sperando che l'apple non se ne accorga ancora ;)) per realizzare una suoneria personalizzata partendo da un brano memorizzato nel melafonino.
Il tutorial e' un po lungo ma abbastanza semplice.Colleghiamo il telefono al PC tramite il cavo USB se non parte itunes lanciamolo manualmente (se non l'avete ancora installato fatelo).Andiamo nella sezione musica, scegliamo lil brano da cui estrapolare la suoneria (la cui durata non deve superare i 30 secondi).Col tasto destro del mouse selezioniamo il brano e clickiamo su INFORMAZIONI.
Nella scheda opzioni scegliamo il punto iniziale e finale della suoneria (max 30sec.) spuntando le voci inizio e fine.Diamo l'OK, adesso sempre col tasto destro del mouse andiamo sul brano e selezioniamo crea versione AAC.
Adesso nell'elenco dei brani comparira un brano con lo stesso nome ma di durata inferiore: ecco la suoneria!Trasciniamola sul desktop.Cambiamogli l'estensione da .m4a a .m4r torniamo si ITUNES e andiamo nella sezione suonerie
trasciniamo l'icona con l'estensione rinominata in m4r e sincronizziamo l'IPHONE.
Buon divertimento.

Tutorial Riparare i CD/DVD graffiati

Questo è un altro trucchetto che in economia e in barba ai costosi kit di riparazione per supporti otttici permette di rimediare ai danni causati da graffi sui nostri cd o dvd.

Chi di noi non ha un audio cd che inizia a "saltare" sempre più fastidiosamente o un DVD con il nostro gioco preferito che a volte non viene letto....

Bene occorrente: batuffolo di cotone, dentifricio (meglio se quello sbiancante) e olio di gomito.
Allora procediamo al salvataggio del nostro malato :)

1) Lavare il supporto danneggiato sotto l'acqua fredda corrente in modo da tutti rimuovere i granelli di polvere eventualmente presenti.

2)Inzuppate il batuffolo di cotone con il dentifricio.











3)Con movimenti circolari partendo dall'interno iniziare a levigare il cd (mi raccomando dal lato dei graffi) fin quando non vedrete che i graffi diminuiscono (è un lavoro noioso e lungo).




4)Sciaquare di nuovo sotto acqua corrente il cd e pulirlo per bene aiutandoci con i polpastrelli in modo da sgrassare l'intera superficie dai residui del dentifricio.

5)Scolare ed asciugare delicatamente il supporto.

6)Ora con un pannetto morbido tipo quello per pulire gli occhiali rimuovete tutti gli aloni ed impronte presenti.

7)Provate se funziona, se non dovesse andare (e avete ancora pazienza) potete riprovare a ripetere la procedura dal punto 1.



Ed ecco il nostro supporto PRIMA<---- e ---------> DOPO il trattamento: NIENTE MALE!!!!

Adesso anche se il supporto non e' riparato del tutto comunque la leggibilità risultera notevolmente migliorata e quindi sarebbe valutabile l'opportunità di estrapolare i dati in esso contenuti per (per trasferirli su un disco nuovo) con dei software specifici .... ma questo argomento lo tratterò su un altro post.

P.S. E' ovvio che se il Cd o DVD in questione ha un certo valore o contiene dati di una certa importanza usare questo sistema solo ed esclusivamente dopo aver fallito la riparazione con i metodi professionali.

giovedì 11 marzo 2010

Trucchetto apertura riparazione cassetto CDROM / DVD-RW masterizzatore bloccato

Passiamo un po al sodo con questo consiglio di riparazione.
Molti lettori CD / DVD presentano col passare del tempo l'antipatico difetto di rifiutare l'apertura del cassetto di inserimento del disco soprattutto quando non é caricato il CD all'interno dello stesso.
Bene dopo l'ennesimo DVD-RW che rifiutava l'apertura ho studiato un po il difetto e sembrerebbe risolvibile nel 60/70% dei casi col sistema che ho trovato.
Occorrente per la riparazione:
Una graffetta, un cotton fioc, del lubrificante sintetico.


Allora con l'aiuto di una graffetta Medio /Grande infiliamola nel foro per l'apertura d'emergenza posta sul frontale del drive di solito a destra vicino il pulsante di espulsione e spingiamo con decisione,quando il cassetto inizia a venire in avanti tiratelo manualmente favorendone l'apertura.
Ora col carrello totalmente aperto se guardate nella parte posteriore sotto vedrete delle traccie e piste seghettate ,trovate ?ok.
Imbevete un cotton fioc con dell'olio al silicone tipo quello delle macchine da cucire o dei rasoi elettrici, se non l'avete spruzzateci su un po di svitol o spray lubrificante simile (il WD40 e' ottimo).
Ora lubrificate col cotton fioc imbevuto tutte le piste, seghettature e le guide con le scanalature laterali in modo da ridurre gli attriti da contatto.
Dopo aver inserito un Cd o dvd sul piatto, premiamo un po di volte il tastino eject e vediamo se funziona e se si apre anche senza il disco inserito.
Se non va provate a lubrificare anche le zone che avete tralasciato prima e ripetete l'operazione.
Una raccomandazione NON ESAGERARE CON Il LUBRIFICANTE perchè se quando si chiude il cassettino dovesse gocciolare sulla cinghia di trasmissione comprometterebbe seriamente il lettore, quindi se avete dubbi dopo la "spennellatura" dategli un'asciugatina leggera con della carta assorbente.
Bene avete risolto? Spero di si ;)
Alla prossima.

Il principio ovvero C64 l'inizio della passione

Eccolo!!!
Il mitico commodore 64 per gli amici C64 è con lui che ho iniziato il viaggio nel mondo dell'informatica (anche se a dire il vero ero gia possessore dell ottimo atari 2600, ma la mania si è accesa col commodore).
Nel lontano 1986 quando mio padre,in seguito ad uno strabiliante (e forse unico) risultato scolastico della seconda media, si decise a regalarmelo, in realta era un C128 ma siccome in modalità 128 era incompatibile con i giochi veniva usato quasi esclusivamente in modalita C64 (accensione + tasto commodore).
Che tempi... il pacchetto includeva il mitico registratore a cassette il mitico datassette 1530 e 1000 giochi per c64 rigorosamente non originali, eh si all'epoca si faceva in quanto non c'erano leggi sulla pirateria che tempi... e quanti tempi... per caricare un gioco se andava bene ci volevano 10 minuti, se andava bene appunto, nel senso che se la cassetta non era perfetta o avevi la testina del registratore starata dovevi riavvolgere la cassetta e riprovare se non prendere il cacciavitino a croce e tarare l'azimuth :_( !
Dopo qualche settimana a spaccare joystick e a sfide in due contro mio fratello, iniziai a leggere il manualone (realizzato ottimamente cmq) e a digitare i primi listatoni in basic mi ricordo che il primo che ricopiai disegnava su schermo un saturno con le stelle e una scritta dentro....mitico il c128 aveva anche il comando circle e fill (o paint?)!!!
Non ci volle molto per passare a realizzare dei programmi tutti miei inizialmente semplici a dire il vero ma poi man mano sempre piu sofisticati fino all'ambizioso progetto (mai terminato) di un TETRIS in basic :O e di uno pseudo clone di Dragons lair che volevo regalare ad un mio amico (ciao Stefano :) per sorprenderlo ma purtroppo 64k di ram e basic non portano lontano....
Poi comprai un drive di floppy da 3" e mezzo di seconda mano perchè nuovo era inaccessibile , che bello ora con il turbo load si potevano caricare giochi anche in una ventina di secondi LOAD "*",8,1 e RUN...
Ma come si sa ci si abitua subito alle comodità e tutti i giochi dal caricamento leeeento su cassetta diventava inaccettabile l'attesa e così urgeva un trasferimento sul nuovo performante media, ma come? alcuni (anzi quasi tutti quello "grossi" non ne volevano proprio sapere di passare su disco come fare?
TA DA Cartuccia ACTION REPLAY VI della datel per gli amici MK VI (una recensione ottima qui) ordinata per posta col mio primo stipendio da ragazzo del bar mi pare la pagai 90 mila lire.
Con questa bestia si poteva freezare col tastino e salvare il gioco su disco, inoltre aggiungeva tante altre cosine tipo vite infinite.. sprite collision..un monitor lm..screen capture...turbo disk ,tasto reset ecc.ecc.
Vabbe' vi lascio immaginare il divertimento...ore ed ore sul TV Telefunken a compilare, copiare, giocare giocare giocare, quanti giochi presi in edicola a 8000 lire le mitiche cassette special playgames e i dischi Turbodisk quante ore a giocare i miei preferiti erano:
The last ninja
Creatures
Rastan
Myth
Dragon's' Lair
Garfield
Giana sisters
Rags to riches (col nome italiano Escalation)
e tanti tanti altri ancora.

Oggi fortunatamente si possono rivivere quei bei ricordi grazie agli ottimi (adesso) emulatori che si possono scaricare gratuitamente, i migliori sono Vice e Ccs64 .

Ma basta ora tutti questi ricordi mi fanno venire troppa nostalgia.
Ma voi come avete iniziato?avete avuto un Commodore? e cosa piu' ricordate di lui?

Primo Post



Ciao! Questo e' il primo(spero di tanti) post su InforManiaci,
in questo blog ho deciso di condividere le mie passioni per
l'informatica (e non solo) in generale.
Ho intenzione di trattare opinioni su hardware, consigli e trucchi sulle riparazioni elettroniche, videogiochi, retrogaming emulazioni di gloriose macchine 8 e 16 Bit che ci hanno emozionato e che adesso ricordiamo nostalgici, cellulari consigli per l'uso e per gli acquisti e tutto quello che ruota attorno all'immenso mondo dell'informatica ed hitech.

Benvenuti quindi sul PRIMO BLOG UFFICIALE di Fabio D'Andria e buon divertimento!
Fabio D'Andria